giovedì 14 ottobre 2010

Record "Testa Rossa"

Dal primo momento che ho pensato di modificare questa Record 4 1/2 per ricavarne una pialla "super", subito l'ho associata ad una fuoriserie e il paragone con una "Ferrari" e di conseguenza la scelta del colore rosso sono state le naturali conseguenze.

  E' equipaggiata con una vecchia  lama per pialla in legno di spessore notevolmente maggiore (ca. 4 mm) di quella originale e dotata di un back bevel di 10° e quindi un angolo di taglio di 55°, che riesce a domare anche legni particolarmente "difficili".
Questa "maggiorazione" ne aumenta nettamente le prestazioni e giustifica ampiamente il tempo impiegato a realizzarla. 


P.S. Originariamente avevo provato a realizzare un back bevel di 15°. Usando la pialla mi sono reso conto che l'attrezzo era troppo duro da spingere, così l'ho ridotto a 10°. Un angolo di taglio di 60° può andare bene per una n° 4.

2 commenti:

  1. Ciao Giuliano, di recente sono venuto in possesso di un'altra Stanley #4 made in england.
    Ho quindi ipotizzato di sacrificarla,tentando di trasformare questa in una super smooter sostituendole la mana originale con una di quelle da pialla in legno di spessore alla lama circa doppio rispetto all'originale.
    Visto che le modifiche da fare sono diverse ed irreversibili, vorrei sapere se a tuo parere ne vale la pena o se è meglio aspettare di trovare una #4 1/2 e modificare questa come hai fatto tu.

    Ciao Christian

    RispondiElimina
  2. Anche per le "maggiorate" vale il concetto generale che è meglio avere a disposizione modelli diversi pronti all'uso. Una 4 1/2 ritorna comoda nel caso della lisciatura di superfici estese, mentre la 4 risulta senz'altro più manovrabile e facile da spingere anche con un angolo di taglio di 60°, mentre per la 4 1/2 consiglio di non superare i 55°. Se dovessi comunque scegliere, sceglierei una 4 1/2 ma se non l'hai a disposizione la 4 andrà benissimo.
    Giuliano

    RispondiElimina