domenica 17 aprile 2011

Se il controferro non aderisce alla lama.....

......è probabile che i sottili trucioli si inseriscano tra i due ferri col conseguente intasamento della bocca della pialla. Occorre pertanto spianare con cura la superficie sul bordo anteriore del controferro che aderisce alla lama ed ottenere una perfetta aderenza tra le parti. Il problema è che qualche volta (per non dire di frequente) il controferro non è affatto regolare e dopo il serraggio della vite che lo fissa alla lama può presentare aree di non aderenza nonostante abbiamo spianato con cura il punto di contatto. Essendo di ferro dolce si può cercare di raddrizzarlo nella morsa ma è un'operazione non proprio facile.

Un metodo alternativo è quello di creare sul bordo una bava metallica che ci servirà per chiudere ogni (piccola) fessura residua. Il procedimento prevede di tenere il controferro con un angolo rispetto al piano su cui attacchiamo della carta abrasiva da 150. Muoviamo due-tre volte all'indietro per formare la bava metallica (non oltre altrimenti peggioriamo la situazione). Quindi utilizziamo un piccolo cacciavite fisso (quelli da elettricista sono sottili nella giusta misura) e passiamolo ripetutamante lungo la linea di contatto tra le due parti fino a che non otterremo la chiusura di ogni passaggio. Il processo richiede pochi minuti!


   

Nessun commento:

Posta un commento